Accesso utente

Ritratto di GeminiArles

impulsività: Comportamento costituito da azioni o scelte compiute sotto la spinta di un’impellente pulsione, e contraddistinto da scarso o mancato intervento di un controllo inibitorio appropriato. Per controllo inibitorio si intende la capacità di trattenersi nell’azione o nella scelta per tutto il tempo necessario a valutarne i costi e i benefici, le possibili conseguenze e le opportunità alternative a disposizione, permettendo infine di compiere l’azione o la scelta stessa in maniera più consapevole e razionale.

a votle ho amato la mia impulsività, il mio essere così fuori dagli schemi ed imprevedibile...ho sempre odiato l'impulsività degli altri, di mio padre quando da bambino si incendiava quasi improvvisamente, che poi improvvisamente non era, un fiammifero gettato in una pozza di benzina la incendia prima ancora che il fiammifero tocchi terra....amo la mia impulsività che spesso mi ricorda che sono fatto di quella stessa pasta, odio la mia impulsività quando poi genera quel tipo di situazioni...quelle in cui, come ieri, la reazione sembra spropositata rispetto all'azione scatenante...forse avrei potuto gestire meglio quella rabbia, forse è proprio questo il punto...la mia rabbia...rabbia di che? eppure lo stomaco brucia, imperterrito, l'acido nel sangue scorre in circolo senza apparente motivo eppure...quando capitano questi periodi bisogna interrogarsi, bisogna chiedersi se effettivamente è tutto il resto che non va bene o se fondamentalmente sei tu che guardi il problema nel modo sbagliato...
in effetti, com'è che si dice? il problema non è il problema in se, ma il problema è il tuo modo di affrontare il problema...
vediamo se percorrere quella striscia nera sul fondo riesce a farmi scrollare qualche pensiero di dosso...a volte mi serve di stare in apnea per tornare a respirare....
ah dimenticavo...buon onomastico!