Accesso utente

Ritratto di GeminiArles

Sapevo sarebbe successo prima o poi... si inizia sempre per gioco, per un piccolo particolare che attira l'attenzione, a volte è il modo di fare, di scrivere, o magari un semplice sorriso...a volte solo il semplice caso...anche se poi in effetti nessuna persona entra nella tua vita per caso, ognuna ha un ruolo ben preciso, ognuna arriva per insegnarci qualcosa, ma questo è un altro discorso...
però capita che a volte ci si intenda così bene che si abbattono tutti i muri e tutte le maschere, o almeno la maggior parte di esse, molte delle difese vengono disattivate e ci si mostra un po' di più per quelli che si è veramente...era questo quello che volevo, capire, osservare, poter conoscere...parlare di se stessi implica sempre una certa analisi autocritica...
ho sempre saputo che era più una volontà di atteggiarsi a strega, idee confuse di una piccola "campanellino" troppo arrabbiata con la vita, probabilmente con la sua famiglia...del resto per essere quelli che siamo spesso dobbiamo percorre delle strade che ci fanno scegliere cosa e come vogliamo essere, è un passaggio obbligatorio, per quanto sia facile o difficile ammetterlo...
tornando a noi, questa fatina dagli occhi espressivi ed i capelli del colore dell'alba adesso sorride sempre, anche quando non ne avrebbe voglia, si lo so è una maschera, ma con me, con noi, attacca poco...i suoi occhi sono espressivi, basta saperli osservare con attenzione...bè si lei ha bisogno di una spalla, del resto cos'è campanellino senza il suo peter pan???
allora sai cosa ti dico cara campanellino? preferisci trilly? fai tu, per me non è importante il tuo nome, seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino!!! ci vediamo lì, sull'isola che non c'è perchè quelli come noi, possono trovarsi lì...